(+39) 06.22.75.50.43

LOCAZIONI, IL TESORO FA MARCIA INDIETRO E TOGLIE IL DIVIETO DEL PAGAMENTO PER CONTANTI

Indietro tutta, insomma. La nota interpretativa del Tesoro cancella quella norma 'appena' entrata in vigore (1° gennaio 2014)
La norma si era dimostrata ancor più rigida dell'attuale normativa antiriciclaggio (231/07) che fissava l'obbligo di pagamento con mezzi tracciabili (escludendo, quindi, il contante) per i soli importi eccedenti i 1000 euro.Il Tesoro quindi 'chiarisce' l'interpretazione dell'articolo 1 e spiega come tutti i pagamenti dei canoni di locazione pari o inferiori ai 999,99 euro possano continuare nella forma contante, senza incappare nelle sanzioni inizialmente previste dalla legge di stabilità 2014. A pagare in contanti l'affitto, infatti, si rischiava (sempre dal primo gennaio) una sanzione che variava dall'1 al 40% dell'importo in questione, con un minimo di 3000 euro: il testo del Tesoro, quindi, 'sana' tutte le posizioni saldate in contanti ma sotto i mille euro a partire dal mese di gennaio. Tutto come prima e gran sospiro di sollievo tirato soprattutto da quei locatori di abitazioni ad uso 'turistico': questa particolare categoria, infatti, non era stata esentata dalla legge di stabilità e avrebbe così ricevuto un trattamento del tutto identico alla 'normale' locazione.ricerche web by picinali fonti diverse 17 Febbraio 2014

VEDI NOTA DEL MINISTERO FORMATO PDF